◾ Al quadro macroeconomico mondiale, tendente verso una congiuntura dal marcato stampo recessivo, si è aggiunta, per chi utilizza metalli nell’area dell’Eurozona, la questione valutaria, ora che il Dollaro si trova a pochi centesimi dalla parità assoluta con l’Euro.

◾ In dodici mesi, la nostra Divisa ha perso circa il 15% del suo valore rispetto a quella statunitense. Per vedere le due monete in area di parità, occorre ritornare al mese di Dicembre del 2002. Una situazione questa, di pesante penalizzazione per l’acquisto dei metalli e in maniera più allargata, per tutte quelle materie prime che hanno come base di riferimento il Dollaro USD.

◾ La fase delle forti oscillazioni dei prezzi sta volgendo al termine. La parità tra Euro e Dollaro rappresenta un elemento di non facile interpretazione in ottica LME

◾ Il listino LME della scorsa settimana, ha messo ancora in evidenza però, un limitato livello di stabilità, con i prezzi dei metalli soggetti a forti condizionamenti di provenienza esterna rispetto alla Borsa londinese.

Le oscillazioni del Rame

◾ L’ultima ottava LME, ha visto Rame e Nichel produrre le escursioni più pronunciate. Il “metallo rosso” sembrerebbe essere giunto al termine della sua lunga parabola ribassista, andando a pareggiare il dato USD 3mesi del Novembre 2020.

◾ Le ultime sedute di Borsa sono state significative per il Rame e per il suo indirizzo futuro, il cui obiettivo è quello di recuperare in tempi brevi la linea degli 8mila Dollari nel riferimento 3mesi.

Alluminio stabile ancora per quanto ?

◾ L’Alluminio continuerà a “galleggiare” sui valori registrati nelle ultime due settimane, senza che nell’immediato si potranno manifestare, per il metallo, episodi di significativa rilevanza finalizzati ad un cambio di passo diverso dall’attuale. Questo a meno che non si verifichi il crollo repentino delle quotazioni dei “premi” per avere le billette di primario, come riportato negli articoli di cui vi ho lasciato i link a fine articolo.

Settimana benefica per lo Zinco

◾ L’escursione sotto il livello dei 3mila Dollari / 3mesi, ha sortito un effetto benefico per lo Zinco, prontamente ritornato sopra tale soglia. L’episodio ha rappresentando una valida “finestra” di opportunità per gli utilizzatori più veloci ed attenti e in grado di interpretare a loro favore le specifiche dinamiche del mercato. La via del rialzo della quotazione dello Zinco sarà comunque legata a fattori esterni, come il clima che si respirerà al LME in questa settimana e a quello che avverrà intorno al Rame.

Nichel, momento di difficoltà

◾ L’accenno al Nichel, fatto in precedenza, si riferiva al momento di difficoltà che sta vivendo il metallo in relazione alla sua quotazione LME. L’analisi sul cambio di indirizzo del prezzo del Nichel deve necessariamente essere condotta suddividendola per ottave.

◾ La rappresentazione grafica è quella definita a “gradini” discendenti, con le fasi di regressione del prezzo variabili tra le cinque e le otto sedute. Un percorso di ridimensionamento del prezzo USD del Nichel che da inizio giugno alla seduta LME di venerdì scorso, ha totalizzato una perdita di valore di oltre il 25%.

◾ Una fase di compressione del prezzo USD 3mesi del metallo, che necessariamente continuerà fino a quando il Nichel non avrà nuovamente la sua ordinaria collocazione operativa all’interno della Borsa LME.

Piombo su, piombo giù.

◾ Il Piombo si è messo in luce la scorsa settimana come unico metallo in grado di produrre, per alcune sedute, convincenti riscontri rialzisti. La situazione generale di Borsa ha comunque reso difficile il mantenimento del momento di crescita del Piombo, determinando in questo modo un accumulo di posizioni “short” che hanno dato il via ad un fenomeno di volatilità di natura ribassista che ha annullato rapidamente il momento precedente di crescita, contesto questo che proseguirà anche nei prossimi giorni.

Stagno, finita la discesa ?

◾ La discesa dello Stagno è prossima alla conclusione, infatti i riferimenti fatti segnare dal metallo, sul finire della scorsa ottava, non possono sicuramente fornire dei dati attendibili sulla sua reale collocazione di valore, rappresentando quindi delle interessanti opportunità di acquisto per gli utilizzatori.

Newsletter redatta in collaborazione con Metalweek – per maggiori informazioni e per consultare grafici e tabelle prezzi , ti metto qui di seguito il link: https://www.metalweek.it//filemanager/mw/MWBASE220711.html

LINK UTILI

METALLI RARIScendono i premi dell’alluminio. Arriva il temuto rallentamento industriale! (metallirari.com)

BLOOMBERGhttps://lnkd.in/gZuQpzWJ

back to top